Una perla del territorio TRINITAPOLI

Scoprire un tesoro inestimabile vicino casa e’ stato il regalo che, grazie alle GEP 23, i soci del Club, e non solo, hanno ricevuto grazie all’ospitalità dell’Archeoclub di Trinitapoli.

L’insieme di Ipogei risalenti al XVI sec. A. C. nato come Santuario per il culto della fertilità e poi trasformato in luogo di sepoltura, il Museo archeologico con gli straordinari reperti che ci fanno scoprire come genti dell’Eta’ del bronzo siano state molto evolute sia nella cura del proprio aspetto sia nella cultura dei riti, hanno permesso di tuffarci in un passato denso di spiritualità remota.

Ma Trinitapoli e’ anche spiritualità cristiana da quando, dopo l’anno mille, i monaci dell’abbazia benedettina della Trinità di Monte Sacro, sul Gargano, fecero costruire una chiesa, l’Ecclesia Sancte Trinitatis, intorno alla quale sorse il Casale della Trinità da cui deriva l’odierna cittadina.

Inoltre

Trinitapoli e’ stata passaggio doppio di transumanza.

Trinitapoli e’ stata sede dei cavalieri di Malta che hanno lasciato in ricordo la reliquia di una scheggia del legno della Croce.

Trinitapoli e’ anche sede di una pregevole artigianale distilleria…

Una piccola città con una grande Storia.

Grazie al presidente dell’Archeoclub Donato Marrone ottimo organizzatore, instancabile padrone di casa, grande conoscitore appassionato della storia.

Grazie a Mariangela Lo Zupone, archeologa, che con grande professionalita’ ed amore ci ha guidato nel percorso storico.

Grazie a don Nicola Grosso che ci ha illustrato ornamenti e riti legati alla Confraternita di Santo Stefano.

Giornate Europee del Patrimonio 2023

Sabato 23 e domenica 24 settembre tornano le GEP – Giornate Europee del Patrimonio (European Heritage Days), la più estesa e partecipata manifestazione culturale d’Europa.

Il tema è incentrato sui valori culturali, le tradizioni, le pratiche e i modi di vivere, le varie forme di conoscenza ereditate dalle generazioni passate per trasmetterle integre alle future.

Il Club per l’Unesco di Cerignola, in sinergia con l’Archeoclub d’Italia di Trinitapoli, continua il proprio percorso di riscoperta del prezioso patrimonio presente nei territori limitrofi che non “vediamo” più per abitudine.

Dopo Stornara con il moderno Street Art, Canosa con l’immenso patrimonio storico, ora tocca a Trinitapoli, spesso vista solo come città -passaggio per il mare.

Invece….scopriremo…..

– il Parco Archeologico degli Ipogei, grandioso sito santuariale dell’Età del Bronzo, unicum a livello mondiale, paragonabile a Stonehenge per importanza e valenza storica-culturale con annesso museo;

-la Rettoria della Trinità intorno alla quale si sviluppò, nell’anno 1000 dC circa, il primo nucleo della cittadina in cui i pastori d’Abruzzo portavano a svernare le loro greggi percorrendo i tratturi della transumanza.

-Chiesa di Sant’Anna, sede della Confraternita di santo Stefano, nata nel 1784, ricca di tradizione che si evince dagli arredi preziosi frutto di sapiente artigianato locale.

L’evento è inserito sul sito del Ministero della Cultura e sul Portale ufficiale europeo,

https://cultura.gov.it/evento/gep2023eventidiurni

La partecipazione è gratuita ed aperta a tutti.

per informazioni scrivere a

club.cerignola@ficlu.org

Il Club per l’Unesco in visita a Bacoli, la perla dei Campi Flegrei

Il Parco Sommerso di Baia, Patrimonio Culturale Subacqueo, il Castello Aragonese con il suo prezioso Museo archeologico, la Piscina Mirabilis la più grande e monumentale cisterna di acqua potabile mai costruita dagli antichi romani, la Casina Vanvitelliana costruita su un isolotto del lago Fusaro che oggi ospitava la mostra di Andy Warhol e Regina Schrecker !!!

Una immersione culturale nel Patrimonio storico ambientale della nostra straordinaria Italia!!

Disseminiamo la città con la bellezza dei versi poetici!!!

Si conclude il Concorso di Poesia giunto alla XVII edizione con l’apposizione delle targhe recanti l’incisione delle poesie arrivate al primo posto per ogni categoria.

Si ringrazia per la sensibilità mostrata mediante la pronta disponibilità nel concedere gli spazi murali:

Autoricambi Novia

Gioielleria Tedeschi

Tabaccheria Melluso

Don Agostino Di Vittorio per le Suore della Parrocchia di San Domenico che ospitano la Caritas.

Ospiti di Ambientiamo nel concorso “Clicca e scatta”

Manifestazione a cura di Ambientiamo Cerignola

Mostra e premiazione concorso “Clicca e scatta”

tra la bellezza e le contraddizioni della tua città.

Ci e’ stato chiesto, come ad altre Associazioni culturali, di attribuire un premio per il significato delle foto che dovevano rappresentare il bello ed il brutto della città’.

Il Club per l’Unesco riconosce il lavoro dell’ITAS Pavoncelli prodotto da Greta Zagaria e Ripalta Di Pasquale (2A Moda) Michele Larovere (5B Agrario) Savino Marinaro, Emanuele Di Francesco, Edoardo Petrarulo (1 B Agrario), docenti Russo Bellezza, per il significato che si evidenzia dal confronto tra le due immagini.

Esse indicano nell’educazione al Patrimonio culturale, portatore di significati e valori, una delle soluzioni che concorrono a migliorare, sia culturalmente che socialmente, la qualità della vita di ciascun individuo, divenendo agente dei processi di educazione alla cittadinanza e alla costruzione della propria Identità.

Grazie ad Ambientiamo per la significativa manifestazione ed all’ITAS Pavoncelli per l’azione formativa che esercita sui suoi alunni.

Il Maggio dei libri

Il programma del Club per l’Unesco nel Maggio dei libri 2023, dal tema istituzionale “Se leggi sei forte”.

5 Maggio

Benedetta Gelormini “Ancora di salvezza”.

In questo caso il tema andrebbe modificato in Se scrivi sei forte, perché è ciò che dimostra Benedetta, ragazza ventiduenne, la quale racconta, con il brio tipico giovanile, un’esperienza che le ha regalato un sogno o meglio un’ambizione “aiutare gli altri”.

19 Maggio

Patrizia Bianco, scrittrice potentina molto raffinata presenta l’ultima sua opera, un libro che descrive mirabilmente i luoghi, che dipinge morbidamente la diversità e le emarginazioni.

Una narrazione che apre a spiragli di futuro e di speranza e che rinsalda il legame fra umanità e verità, una storia di inclusione.

23 Maggio

il Ministero della Cultura ha avviato l’iter di candidatura della “Via Appia Antica Regina Viarum” per l’iscrizione nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO.

Si tratta della prima candidatura promossa direttamente dal Ministero e che vede il coinvolgimento di 74 comuni, 15 parchi, 12 città, 4 regioni, 25 università.

Come Club per l’Unesco avviamo la campagna informativa sulla via Appia Traiana che ci riguarda particolarmente, prova ne e’ il cippo miliare LXXXI (81° miglio) della via Traiana, che prende il nome dall’imperatore (98-117 d.C.) Marco Ulpio Traiano (53-117 d.C.) collocato in zona centrale della città .

L’incontro, patrocinato dall’Universita’ di Foggia e dall’Assessorato alla cultura, a cui sono invitate rappresentanze delle scuole superiori.

Ospiti relatrici: prof.sse Tiziana Ragno e Maria Luisa Marchi, (Università di Foggia, Dipartimento di Studi Umanistici) autrici di testi storici.

24 Maggio

Antonio Gelormini, con la sua grande esperienza di giornalista e scrittore di libri, ci ha fatto “incontrare” tanti personaggi del passato e presente con aneddoti, curiosità.

Grazie per la sua amicizia al Club nata da quando ci ha comunicato che la sua Compagnia degli Exultanti promuove la candidatura a Patrimonio dell’Umanita’ di 33 Rosoni pugliesi tra cui c’è il nostro del Duomo.