Giornata mondiale dei Diritti Umani ENTI LOCALI E AZIONI TERRITORIALI NELLA LOTTA AL CAPORALATO E ALLO SFRUTTAMENTO.

«Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza». Art. 1 della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo, approvata il 10 dicembre 1948 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite.Il fenomeno del caporalato è una piaga che condiziona l’agricoltura italiana, le modalità, in cui vengono irregolarmente assunti molti braccianti in Italia, sono dinamiche talvolta paragonate a quelle della riduzione in schiavitù.E’ un fenomeno che territorialmente ci riguarda molto da vicino, il Club per l’Unesco, in occasione della Giornata Mondiale dei Diritti Umani, intende focalizzare l’attenzione su tale “fenomeno” con un Convegno che coinvolga gli Enti locali, che aiuti nell’opera di sensibilizzazione dell’opinione pubblica per contribuire a ridare dignità a chi la perde per fame.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.